Olio indiano contro punti neri non solo Kaloderma: funziona?




pulizia del viso olio indiano punti neri pelle grassa rimendi ricetta vian kaloderma


LE PROPRIETA’ DELL OLIO INDIANO – I rimedi per le pelli grasse tendenti a brufoli e punti neri si nascondono dietro ai prodotti bio che spesso si rivelano più efficaci di quelli “sintetici” ricchi parabeni e siliconi. L’olio indiano sembra essere la soluzione consigliata da molti dermatologi ma anche da moltissime consumatrici che l’hanno provato. Dove comprarlo? Quale tipo di olio indiano comprare, quale marca è la migliore? Il prezzo dell’olio indiano, quando costa?

In commercio diversi brand propongono questo prodotto che ultimamente viene consigliato anche nei programmi tv dediti ad illustrare i prodotti di bellezza. Il più facile da reperire (dato che si compra anche al supermercato) è quello della Kaloderma che costa intorno dai 5 agli 8 euro (varie in base al rivenditore e alle offerte). L’Olio Indiano è prodotto anche da altre case cosmetiche come la Vian e Forsan.

Ma per i sostenitori di prodotti Bio e vegetariani ha un INCI che non convince quindi propongono l’olio indiano fai da te.

Ricetta olio indiano fai da te: 25 ml di olio di jojoba, 25 ml di un oleolito (infusione in olio di piante officinali) di camomilla o di calendula o di lavanda, (non va bene l’oleolito in olio d’oliva o di mandorle). In alternativa va bene anche olio di riso o di vinaccioli. Potete anche usare solo 50 ml di olio di Jojoba. 6 gocce di olio essenziale di rosmarino, 3 gocce di olio essenziale di melaleuca (conosciuto anche come tea tree oil).

Non va usato tutti i gironi ma applicarlo saltuariamente in base alla necessità da tra a 4 volte al mese. Va applicato sulla pelle pulita meglio se lavata con acqua calda che aiuta a dilatare i pori. In molti vedono risultati visibili già dalla prima applicazione ma la continuità è la chiave per avere una pelle purificata.

 

Questo articolo è stato scritto da La Redazione , autore NotizieWebLive


Commenta su Facebook