Unioni Civili: le dichiarazioni choc di Alfano “uomo medievale”




pubblicità tiffany anelli di fidanzamento e nozze  per due mariti


Dopo l’approvazioni delle unioni civili al Senato arrivano le parole di Alfano che, per chi sosteneva questa legge, sembrano tratte da un testo del Medioevo non dette da un uomo del 2016. 

Ecco le parole di Alfano: “È stato un bel regalo all’Italia avere impedito che due persone dello stesso sesso a cui lo impedisce la natura, avessero la possibilità di avere un figlio. Abbiamo impedito una rivoluzione contro natura e antropologica, credo sia stato un nostro risultato“.

Ebbene sì in Italia molte persone sono ancore ferme nel Medioevo e la paura di questo governo ha portato al cambio del testo iniziale della legge Cirinnà che includeva le adozioni. La caccia alle streghe purtroppo è ancora una realtà italiana. Il progresso di una società sta nella voglia di cambiare e negare l’uguaglianza a tutti gli uomini e come uccidere la democrazia ed i diritti civili che ognuno merita da avere. Eppure nonostante un primo misero passo siamo ancora fermi nel Passato nel pregiudizio ingiustificato di decidere l’amore di due persone. Mi chiedo: “Se un uomo non può sostituirsi a Dio e non può decidere la morte o la vita di un altro uomo… chi è per decidere e giudicare l’amore di un altra persona?”. 

 

Questo articolo è stato scritto da Elisa BI. , autore NotizieWebLive


Commenta su Facebook