Elena Ceste Pomeriggio 5: un giallo circondato da cinismo e opportunismo




Il caso di Elena Ceste è diventato quasi un romanzo a puntate a Pomeriggio 5 che tutti giorni gli dedica un servizio che riassume le ultime notizie della giornata. Negli ultimi giorni il programma di Barbara D’Urso si è concentrato sul lato social tra chat e presunti amanti di Elena Ceste.

Proprio questa spasmodica ricerca del privato di Elena ha fatto nascere i primi mitomani sul terribile giallo. E’ notizia di questa mattina “il falso testimone amico di Elena Ceste”. Un uomo di Savona, citato anche da Pomeriggio 5, ha finto di avere avuto un rapporto di amicizia con Elena dichiarando che nel settembre 2013 chiacchierava in chat con donna.

L’uomo sosteneva di aver ricevuto diverse confidenze da Elena tra cui quella di una crisi con il marito. La chat però si è rivelata falsa, costruita a doc dell’uomo.

E perchè l’uomo, messo alle strette con le diverse incongruenze delle sue dichiarazioni unite alla falsa chat, avrebbe dichiarato il falso? Solo per apparire in tv nei vari programmi, compreso Pomeriggio 5, che parlano del caso Elena Ceste. Da un lato l’attenzione mediatica aiuta a mantenere viva la ricerca della verità ma il rovescio della medaglia c’è sempre: fa nascere la voglia di notorietà nelle persone comuni.

Questo articolo è stato scritto da Maria Grazia Azzuffi , autore NotizieWebLive


Commenta su Facebook