Caso Yara: Bossetti in carcere, è innocente per gli avvocati




Massimo Bossetti resta in carcere il tribunale del riesame di Brescia ha respinto la richiesta dei suoi avvocati di mandare il presunto assassino di Yara agli arresti domiciliari. Gli avvocati dicono che non si arrendono per loro Bossetti è innocente e troveranno il modo di dimostrarlo nonostante il test del DNA.

I legali del muratore di Mapello: “Abbiamo perso una battaglia, ma continueremo a portare avanti le ragioni del nostro cliente che sappiamo innocente”. 

Sembra che secondo il racconto dell’avvocato Claudio Salvagni, legale di Massimo Giuseppe: “Un uomo sull’orlo del baratro. Piangeva, si disperava. Confidava molto nell’accoglimento di questa nostra istanza“.

In molti si chiedono se il test del DNA lo avrebbe inchiodato come possono dire che sia innocente? Sembra che si cerchino nuovi indizi su Massimo Bossetti.

La motivazione per la quale i giudici avrebbero respinto la richiesta di scarcerazione di Bossetti non è stata chiarita ma in molti temono che il DNA sia stata la prova che ha fatto sì che il tribunale del riesame respingesse la richiesta degli arresti domiciliari da parte dei legali di Bossetti.

 

Questo articolo è stato scritto da La Redazione , autore NotizieWebLive


Commenta su Facebook