Funerali Umberto Eco lettera: le parole del nipote Emanuele, figlio di Stefano Eco e Benedetta




emanuele eco figlio di benedetta e stefano eco e n


I funerali di Umberto Eco sono in diretta Tv su Raiuno ed in diretta streaming sul sito della Rai. Presenti tantissimi rappresentanti dell’editoria oltre alla sua famiglia: la moglie Renate Ramge e di figli Carlotta Eco, Stefano Eco ed i nipoti

Un lungo discorso da parte di Pisapia, sindaco di Milano, che lo ringrazia per la sua cultura che ha donato a Milano in quanto la città è stata scelta come “casa” da Umberto Eco. Prende la parola Emanuele Eco, figlio di Stefano Eco e Benedetta, e nipote di Umberto Eco.

Caro nonno volevo fare una lista, visto che le liste ti piacevano tanto, di tutte le cose che abbiamo fatto insieme in questi 15 anni ma sarebbe stata troppo lunga e non avrei avuto il tempo di leggerla tutta. Però come tu ben sai  tante volte mi è stato chiesto cosa si prova ad avere un nonno così? Io in preda al panico non ha mai saputo dare una risposta soddisfacente a questa domanda. Ma da quanto non ci sei più ho iniziato a rifletterci sopra. Sin da piccolo ho apprezzato il tuo affetto, la tua generosità e, soprattutto, la tua saggezza. Poi crescendo a poco a poco ho fatto tesoro della tua intelligenza, delle tue conoscenze e del tuo umorismo che non mancava mai. Ti voglio ringraziare per tutte le storie che mi hai raccontato, per le parole incociate che abbiamo fatto insieme, per i libri che mi hai regalato, per la musica che mi hai fatto ascoltare e per i viaggi che noi due abbiamo intrapreso noi due da soli. Per tutto quello che mi hai trasmesso e che io a mia volta mi sento di trasmettere a mio fratello Pietro e a mia cugina Naninta. Perciò tornando alla domanda che mi è stata fatta posso dire che averti come nonno mi ha riempito di gioia, Grazie Nonno!”

Questo articolo è stato scritto da Denny Cannacioli , autore NotizieWebLive


Commenta su Facebook