Isis esorta i seguaci: “Colpire Roma”, Obama rassicura e l’Italia tace




L’Isis a Baghdad la bandiera nera sventola su Palmira


Roma nel mirino dell’Isis: esorta i suoi seguici a colpire la Capitale. Ed è allarme terrorismo in Italia. Se noi italiani selezioniamo con cura le località di vacanza per questa estate 2015 lasciando da parte Tunisia, Grecia ed Egitto, gli stranieri si sentono sicuri a visitare la città eterna e l’Italia?

In un e-book pubblicato dall’Isis, i terroristi esortano i musulmani in Occidente a radunarsi per formare movimenti di jihad al “fine ultimo della conquista di Roma”. Lo riporta il sito di intelligence Site. Roma che in questi ultimi mesi è in balia del caos a causa degli scandali sugli appalti. Chi si occuperà di prevenire gli attacchi dell’isis rendendo la città blindata e sicura? I romani ed i visitatori della Capitali si sentono sicuri?

E se Obama rassicura gli Usa: “Stiamo lavorando per soffocare le nuove cellule dello Stato islamico; le prime vittime di questa violenza terroristica sono le popolazioni musulmane“. In Italia chi cerca di infondere sicurezza?

La politica italiana è troppo impegnata a guardare la Grecia come se fosse l’unico problema del momento ed a puntarsi il dito a vicenda tra le mille questioni irrisolte. Ma chi pensa all’Italia ed a proteggerla? Siamo realmente al sicuro?

 

Questo articolo è stato scritto da La Redazione , autore NotizieWebLive


Commenta su Facebook