Il disprezzo per l’arte in Piazza di Spagna a Roma: Fontana della Barcaccia deturpata dai tifosi olandesi




roma fontana di bernini in piazza di spagna deturpata dai tifosi olandesi


La Fontana della Barcaccia deturpata dai tifosi olandesi. La Fontana della Barcaccia creata dall’artista barocco Gian Lorenzo Bernini recentemente restaurata per più di 200 mila euro è stata deturpata dai tifosi olandesi che non hanno avuto rispetto della città eterna riducendo Piazza di Spagna e la sua splendida fontana un tappeto di immondizia tra bottiglie rotte e lattine di birra abbandonate. Inoltre la fontana presenta alcune parti rotte sul bordo. 

Una vergogna segno di inciviltà e disprezzo verso una città decantata in tutto il mondo per le sue bellezze. Non si sa se sia peggio la maleducazione e l’inciviltà di questi tifosi o la tolleranza del nostro Paese che permette a tutti di fare ciò che vogliono senza conseguenze intimidatorie. Marino ha scritto su Twitter:  “Roma devastata e ferita. In contatto con Prefetto, Questore e Ambasciatore d’Olanda. Non finisce qui“. Ma chi ha permesso a questi tifosi ubriachi di danneggiare la Piazza? Chi ha diffuso l’idea che in Italia tutto è concesso?

Alessandro Onorato dice: “È mai possibile che arrivano 5000 olandesi per una partita e gli si lascia per 2 giorni il centro di Roma a disposizione? Eppure questo match era programmato da tempo. La nostra città e i nostri monumenti devono essere difesi. Per molto meno i tifosi della Lazio in Polonia li hanno tenuti in carcere per 40 giorni e li hanno fatti ripartire solo dopo aver ripagato i danni”.

Chi pagherà per restaurare la fontana danneggiata dagli ultras olandesi? Se non ci “difendiamo” da un gruppo di tifosi come ci possiamo difendere da attacchi di maggiore entità dato i tempi che corrono: siamo davvero al sicuro a Roma? La domanda sorge spontanea di fronte allo scempio di Piazza di Spagna. 

Questo articolo è stato scritto da La Redazione , autore NotizieWebLive


Commenta su Facebook