Petra Magoni e Ferruccio Spinetti “MUSICA NUDA” In concerto a Roma Auditorium Parco della Musica





Martedì 18 aprile, alla Sala Sinopoli dell’Auditorium Parco della Musica di Roma
, Petra Magoni e Ferruccio Spinetti, alias Musica Nuda, in concerto per presentare il nuovo album “Leggera”, uscito lo scorso 27 gennaio.

 Nel nuovo tour che è in continuo aggiornamento sulla fanpage di Facebook e sul loro sito, Petra e Ferruccio presenteranno i nuovi brani di “Leggera” e una selezione dei loro principali successi.

 Per festeggiare l’inizio del tour, Petra e Ferruccio hanno pubblicato il video del brano Condizione Imprescindibile. Firmato dalla regista Francesca Mazzoleni, il video ripercorre 14 anni di vita on the road del duo; sempre in concerto, dall’America fino al Giappone, passando per la Cina e l’Europa. Non solo musica, viaggi e momenti di vita privata ma anche passioni personali come quella del basket di Ferruccio Spinetti e dell’ippica di Petra Magoni.

Nel video, infatti, compaiono anche le immagini della Juvecaserta – di cui Ferruccio è tifoso da più di 30 anni – e di Cameron Moore, noto cestista scomparso qualche mese fa. Vittorie anche per Petra Magoni, più volte al primo posto nelle competizioni a scopo benefico del Campionato delle Stelle.

 Non è un caso la scelta del brano Condizione Imprescindibile, a testimonianza di quella speciale alchimia tra Petra e Ferruccio: due spiriti affini che con la propria musica riescono ancora, oggi come 14 anni fa, a emozionare.

 Un album che parla di leggerezza, ma nel senso più calviniano del termine.

Come diceva lo stesso Calvino, “Bisogna prendere la vita con leggerezza, che leggerezza non è superficialità ma planare sulle cose dall’alto, non avere macigni sul cuore”.

Ed è un sentimento che si riverbera in tutti i brani dell’album, dotati come sono di una grazia lieve e di un’eleganzache ricordano la canzone italiana d’autore degli anni Sessanta. Quella stessa grazia che rende unico il duo Musica Nuda, con quella speciale alchimia tra Ferruccio e Petra, quasi fosse una “condizione imprescindibile“, come titola un brano del loro album. Due spiriti affini che con la propria musica riescono ancora, oggi come 14 anni fa, a emozionare.

 “Leggera” non è solo la celebrazione di un sodalizio artistico più che decennale, ma anche l’espressione più compiuta e matura di un duo di successo da sempre aperto alle collaborazioni. Come spesso è accaduto in passato, infatti, Magoni e Spinetti non sono gli unici autori dei brani, e numerosi sono i nomi che hanno collaborato alla scrittura dei pezzi.

PeppeServillo firma il brano Come si canta una domanda, sulla musica composta da Ferruccio che qui suona la chitarra, mentre Fausto Mesolella scrive la musica di Tu sei tutto per me col testo di Alessio Bonomo, oltre che suonare in due brani.

 All’album partecipa anche Frankie HiNRG Mc, che firma il testo Lunedì con la musica scritta da Ferruccio; poi Francesco Cusumano con Feltrinelli e l’inedito di Lelio Luttazzi e Zeppieri Canzone senza pretese (brano già uscito in una compilation per Musica Jazz ma in una versione leggermente diversa e senza la voce di Frida BollaniMagoni).

Ti darò è un brano scritto a quattro mani da Petra Magoni e Luigi Salerno, cantautore di rara sensibilità, di cui nel brano è possibile ascoltare proprio il suo provino piano e voce; Kaballà e Susanna Parigi scrivono insieme Zitto zitto, brano pieno d’ironia sulla cui musica si staglia il cantato istrionico di Petra; In Luce la musica è di Ferruccio mentre il testo è ancora a firma di Luigi Salerno, in un brano ricco di rimandi alla musica brasiliana di cui Spinetti è un grande appassionato.

Dimane è l’unico brano interamente composto da Ferruccio, nel quale non solo esce fuori tutta la sua attitudine alla melodia, ma lo ascoltiamo anche in veste di cantante. Infine, Kaballà e Tony Canto firmano, insieme, due brani: Leggera che dà il titolo al disco e ne restituisce tutta la freschezza e il tango irresistibile di Condizione imprescindibile, canzone che forse più di tutte riesce a rappresentare l’anima del duo Musica Nuda. A chiudere il disco è un omaggio alla canzone d’autore italiana con la cover di Ti Ruberò di Bruno Lauzi, brano registrato due anni fa per il precedente album e che qui trova la sua perfetta collocazione.

 Dopo Roma, ad aprile Musica Nuda sarà in concerto il 22 al Teatro della Fortuna di Fano (PU) il 27 al Newman Center For The Perfoming Arts di Denver in Colorado, il 28 al Detroit Institute Of Arts di Detroit nel Michigan, il 29 al Kerrytown Concert House di Ann Arbor (Michigan) e il 30 al Toledo Museum Of Art di Toledo in Ohio.

 FORMAZIONE Musica Nuda. Petra Magoni, voce. Ferruccio Spinetti, contrabbasso. Biglietti: Posto Unico: 20 euro.

(Foto Credits: Massimo_Zannoni). 

Questo articolo è stato scritto da La Redazione , autore NotizieWebLive


Commenta su Facebook