Libia uccisi gli italiani rapiti “usati come scudo dall’Isis”




Le due vittime sarebbero Fausto Piano e Salvatore Failla e sarebbero stati rapiti a luglio. Anche se si afferma la conferma ufficiale che dovrebbe arrivare con l’identificazione dei corpi.Relativamente alla diffusione di alcune immagini di vittime di sparatoria nella regione di Sabrata in Libia, apparentemente riconducibili a occidentali, la Farnesina informa che da tali immagini e tuttora in assenza della disponibilità dei corpi, potrebbe trattarsi di due dei quattro italiani, dipendenti della società di costruzioni ‘Bonatti’, rapiti nel luglio 2015” spiegano dal Ministero degli Esteri.

Un testimone all’Ansa avrebbe detto che l’Isis li avrebbe usati come scudo umano. Un’altra fonte sostiene che sarebbero stati uccisi durante un trasferimento alla periferia di Sabrata a causa di un conflitto a fuoco.

Questo articolo è stato scritto da Rebecca Olden , autore NotizieWebLive


Commenta su Facebook