Ragazze cecene rubano i soldi all’Isis: ingannano i terroristi




L’Isis a Baghdad la bandiera nera sventola su Palmira


Tre ragazze cecene si fingono jihadiste e rubano i soldi all’Isis e scappano senza lasciare traccia ma con il malloppo preso con la scusa di un viaggio per raggiungere i campi di addestramento ed arruolarsi. Incredibile riescono ad ingannare e truffare l’Isis.Le ragazze, non nonostante il pericolo, si sono finte interessate alla causa e il reclutatore al sollecito di ricevere denaro per recarsi in Siria ha fatto recapitare loro il denaro necessario si parla di ben 3300 dollari. A quel punto, però, le tre giovani hanno ritirato il bottino e chiuso l’account senza lasciare alcuna traccia.

Ma poi sono state arrestate dalla polizia cecena specializzata nel monitoraggio delle attività terroristiche via web. “Non ricordo alcun precedente del genere in Cecenia, probabilmente perché nessuno si è mai spinto tanto in là con l’Isis,. Ma sconsiglio a chiunque di mettersi in contatto con questi pericolosi criminali, soprattutto per estorcere denaro facile” ha detto Valery Zolotaryov, dell’unità speciale, al Moskovsky Komsomolets.

Questo articolo è stato scritto da La Redazione , autore NotizieWebLive


Commenta su Facebook