Gran Bretagna: giardiniere ucciso da un fiore




Questa notizia sembrava essere avvolta dal mistero dato che Nathan Greenaway, 33 anni, è caduto a terra mentre era in un parco.

Nathan stava lavorando come giardiniere nel parco del miliardario britannico Christopher Ogilvie Thompson. Tempestivo il ricovero in ospedale ma il giardiniere è morto dopo cinque giorni di agonia. Ma il mistero della sua morte non è ancora stato risolto dai medici che non hanno capito la causa del decesso.

Ma la prima ipotesi è nata da un sospetto del padre: una pianta velenosa. Pare che Nathan si stesse occupando di un fiore del genere aconitum, estremamente tossico, il cui contatto potrebbe averlo ucciso. I medici legali non sono convinti di questa ipotesi ma stanno cercando di confermare o smentire questa ipotesi attraverso accurate analisi.

Questo articolo è stato scritto da La Redazione , autore NotizieWebLive


Commenta su Facebook