Brittany Maynard: il Vaticano parla dell’eutanasia




Il caso di Brittany Maynard ha scosso il mondo compreso quello ecclesiastico che si è espresso sull’eutanasia dopo il caso della donna statunitense che vi è ricorsa dopo aver avuto una dignitosi di morte certa.

Il presidente della pontificia accademia per la Vita, mons. Carrasco de Paula, sul caso di Brittany ha detto: “La coscienza è come un santuario in cui non si può entrare. Ma riflettiamo sul fatto che se un giorno si portasse a termine il progetto per cui tutti i malati si tolgono la vita, questi sarebbero abbandonati completamente: il pericolo è incombente perché la società non vuole pagare i costi della malattia e questa rischia di divenire la soluzione. Questa donna lo ha fatto pensando di morire dignitosamente, ma è qui l’errore, suicidarsi non è una cosa buona, è una cosa cattiva perché è dire no alla propria vita e a tutto ciò che significa rispetto alla nostra missione nel mondo e verso le persone che si hanno vicino“.

Questo articolo è stato scritto da La Redazione , autore NotizieWebLive


Commenta su Facebook