Nuovo 730 precompilato 2016: on line, spese mediche, dove, come si compila e scarica




modello 730 agenzia delle entrate precompilato on line sito come si scarica info e data di consegna


Sarà disponibile dal 15 aprile 2016, sul sito ufficiale dell’agenzia delle entrate, il nuovo 730 precompilato del 2016. 

Per accedere alla sezione speciale dedicata al 730 sul sito dell’agenzia delle entrate è necessario essere in possesso del codice Pin che può essere richiesto tramite registrazione sul sito.

 

  • il modello 730 precompilato
  • l’esito della liquidazione (il rimborso che sarà erogato dal sostituto d’imposta e/o le somme che saranno trattenute in busta paga)
  • il modello 730-3 con il dettaglio dei risultati della liquidazione
  • un prospetto con l’indicazione sintetica dei redditi e delle spese presenti nel 730 precompilato e delle principali fonti utilizzate per l’elaborazione della dichiarazione (per esempio i dati del sostituto che ha inviato la Certificazione Unica oppure i dati della banca che ha comunicato gli interessi passivi sul mutuo).

Chi deve eseguire il modello 730 precompilato? I lavoratori dipendenti e i pensionati.

QUALI INFORMAZIONI CONTIENE – Per la predisposizione del modello 730 precompilato l’Agenzia delle Entrate utilizza:

i dati contenuti nella Certificazione Unica, che da quest’anno viene inviata all’Agenzia delle Entrate dai sostituti d’imposta. I dati comunicati all’Agenzia delle Entrate, tra cui quelli relativi alle spese sanitarie e relativi rimborsi, agli interessi passivi sui mutui, ai premi assicurativi, ai contributi previdenziali, ai contributi versati per i lavoratori domestici, ai bonifici effettuati nell’anno 2015 per interventi di recupero del patrimonio edilizio, per l’arredo degli immobili ristrutturati e per interventi finalizzati al risparmio energetico. 
Alcuni dati contenuti nella dichiarazione dei redditi dell’anno precedente (ad esempio, i dati dei terreni e dei fabbricati, gli oneri che danno diritto a una detrazione da ripartire in più rate annuali, come le spese sostenute per interventi di recupero del patrimonio edilizio, i crediti d’imposta e le eccedenze riportabili).
Altri dati presenti nell’Anagrafe tributaria: ad esempio, le informazioni contenute nelle banche dati immobiliari (catasto e atti del registro), i pagamenti e le compensazioni effettuati con il modello F24.

ENTRO QUANDO VA CONSEGNATO IL MODELLO 730: va presentato direttamente attraverso l’applicazione web deve essere inviato entro il 7 luglio.

Il 730 precompilato può essere presentato direttamente oppure tramite sostituto d’imposta, Caf o professionista abilitato.Il contribuente che intende presentare il 730 precompilato direttamente tramite il sito internet dell’Agenzia delle Entrate deve indicare i dati del sostituto d’imposta che effettuerà il conguaglio e compilare la scheda per la scelta della destinazione dell’8, del 5 e del 2 per mille dell’Irpef, anche se non esprime alcuna scelta. Occorre poi verificare la correttezza e la completezza dei dati già indicati.

(Info da sito dell’agenzia delle entrate).

Questo articolo è stato scritto da La Redazione , autore NotizieWebLive


Commenta su Facebook